COME NASCE UN PROGETTO D’ARREDO

L’architettura in genere, e forse ancor di più l’architettura di interni sono discipline indispensabili alla creazione di spazi che rispondano alle esigenze di chi li abita, e sono tanto più efficaci nella loro funzione, quanto più approfonditi sono stati i confronti tra il professionista e la committenza.

In questo caso la trasformazione di un doppio appartamento familiare (padre, madre e bimba) e dell’appartamentino più piccolo collegato (nonna) è stato pensato e calibrato sulle esigenze di ogni componente familiare.
Il cantiere
Dalla creazione di più spazi contenitivi per il guardaroba per la moglie alla necessità di privacy per il marito, dalle colorate prospettive consegnataci dalla bimba all’esigenza di uno spazio più accogliente raccontatoci dalla nonna abituata alla vita di campagna.

Il cantiere ha previsto la sostituzione di pavimenti, modifiche murarie e degli impianti, arredo, decorazione e tessuti. Il tutto in un periodo di poche settimane, ma che ha previsto uno studio di oltre un mese.

Gli input iniziali che poi si sono arricchiti di molte sfumature personali che hanno contribuito in maniera fattiva alla realizzazione del progetto d’arredo con la soluzione di un nuovo spazio di relazione sociale per i vari membri bella famiglia e i loro amici. Caratterizzato da una libreria a tutt’altezza con alcune porte scorrevoli e contenitori “nascosti” in modo da alleggerire la percezione dello spazio e al tempo stesso unirlo.
Libreria giorno
Il nostro progetto di arredo nasce sempre da questo incontro, dal conoscersi e dal confrontarsi.

Questo per noi vuol dire “affidarsi a un professionista” e richiede molta fiducia nella figura dell’architetto designato per la gestione di uno spazio privato e intimo come la casa. Fiducia che cerchiamo di ottenere anche con l’incontro con maestranze e clienti precedenti e la presentazione dei progetti passati.

Il risultato è una casa completamente trasformata, confortevole, comoda, con una nuova veste che ha risposto pienamente alle aspettative della famiglia che la abita.
Libreria appartamento piccolo
Qui di seguito alcuni estratti di messaggi ricevuti dalla committenza:
… “sono d’obbligo i ringraziamenti per averci seguiti, consigliati, aiutati, sopportato i nostri continui ripensamenti e cambiamenti. Grazie per aver affidato la nostra casa a bravi artigiani che hanno lavorato molto seriamente. Il risultato finale è bellissimo: la casa è trasformata completamente ed è finalmente come la volevamo”…

 …“un ringraziamento personale per la vostra gentilezza e disponibilità sempre, e per aver saputo entrare in casa come amici più che come architetti. E un grazie speciale per esser riusciti a far contenta anche mia mamma”…

Con questo articolo speriamo di aver riassunto al meglio la nostra esperienza insieme.
Grazie a voi Barbara, Piero, nonna Graziella e Marta!

Studio architettura ADFatto di Luciano Gallo e Vincenzo Verbena
Via Perugia n° 39, 10152 Torino
Tel e Fax: 0110866551
Mail: luciano.architettogallo@gmail.com
Mail: info@vincenzoverbena.it
Blog: https://adfatto.wordpress.com/

Annunci